PROGETTO “PRENDIPOSTO”

Il Progetto nasce per strutturare fortemente, attraverso apposite forme di convenzione pubblicoprivato e privato-sociale, il binomio Formazione e Orientamento in una dinamica dove le sinergie tra i diversi stakeholders consortili producano azioni di accompagnamento. Nei differenti servizi cooperativi una lettura sociale dellʼattuale complessità permette alla Persona, con la formazione, di poter superare la condizione di “debole” e, con lʼorientamento, di avviare percorsi di vita più autonomi, anche con una tendenziale riduzione del carico sociale. “Prendi POSTO” promuove Tirocini formativi e di orientamento al lavoro, offrendo la stesura di un progetto personalizzato, il monitoraggio e il tutoraggio del percorso allʼinterno di un rapporto individualizzato.

 

Servizi di accoglienza per stranieri e rifugiati

Il Consorzio opera attivamente sul territorio in servizi di accoglienza per stranieri e rifugiati. Nell’accoglienza si esprime per noi l’espressione di un diritto dello straniero alla partecipazione alla vita pubblica attraverso l’instaurazione di un rapporto di vera fiducia tra Cooperazione sociale-Persona straniera-Territorio. Accogliere diventa una testimonianza attiva di civiltà, verso coloro che per eventi sociali e politici richiedono di essere accompagnati verso un nuovo sistema di integrazione, che permetta loro di recuperare un nuovo equilibrio e un nuovo status sociale. In questo lavoro, il Consorzio riconosce in tutti gli interlocutori territoriali, privati e pubblici, il vero sostegno nel raggiungimento di importanti risultati: è solo grazie a questi legami forti, creati nel tempo, che i diversi interlocutori, riescono ad uscire da una logica assistenziale convergendo insieme verso politiche si sostegno per l’integrazione sociale.

Questo Territorio ha negli ultimi anni provveduto ad accogliere numerosi cittadini extracomunitari specie in seguito a vicende politiche, economiche e ai conflitti internazionali: il Consorzio, grazie a questo Territorio, ha saputo sensibilizzare e stabilire legami di prossimità.

I Progetti finanziati si pongono l’obiettivo di attivare un’ esperienza strutturata e stabile con particolare riferimento alla tutela dello straniero e della sua Famiglia, in particolare riferito a rifugiati politici, richiedenti asilo e titolari di protezione umanitaria e sussidiaria. Il Territorio, per quanto riguarda la progettazione è una risorsa essenziale che si va ad integrare in un più ampio piano di sviluppo della realtà locale, sia da un punto di vista socio-culturale che economico. La nostra esperienza ci insegna che l’incontro tra culture differenti, lascia tracce di comprensione, partecipazione e impegno sociale.

I Progetti sono volti, seppur con specifiche differenti e individualizzate per le Persone accolte, ad obiettivi per l’integrazione, per la tutela e all’accompagnamento verso l’autonomia: servizio di mediazione culturale, servizi di informazione e accompagnamento per pratiche legali, vitto e fornitura di beni di prima necessità, accompagnamento alla fruizione di servizi pubblici e sanitari presenti sul Territorio, servizi culturali e informativi, orientamento socio assistenziale, partecipazione scolastica per i Giovani, corsi di alfabetizzazione e riqualifica professionale per adulti, inserimento lavorativo, eventuale supporto al ricongiungimento familiare…sono solo alcune ampie tematiche che gli operatori professionali quotidianamente svolgono insieme alle Persone e alle loro Famiglie, verso la progressiva acquisizione di una nuova autonomia sociale. Fra le differenti culture, gli operatori, attraverso azioni programmate promuovono i legami di rete, sostengono e si fanno carico delle necessità soprattutto responsabilizzando gradualmente ad una partecipazione attiva nel tessuto locale. Il raggiungimento di questo obiettivo si esprime nello sforzo verso l’impiego lavorativo della Persona riqualificata: azioni che vedono gli operatori impegnati in un legame con le aziende locali e in una lettura costante del fabbisogno del mercato del lavoro. I Servizi erogati vengono quindi intesi non solo come “semplice fornitura di un servizio di assistenza a migranti”, ma attraverso l’espressione di potenzialità e di capacità nel costruire percorsi di integrazione e partecipazione civile.

Per informazioni:

CRESCEREINSIEME SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Via Togliatti n. 3- Acqui Terme (AL)

Tel. 0144.57339

Fax. 0144.326170

info@crescere-insieme.it