MERCOLEDI’ 11 OTTOBRE PRIMO APPUNTAMENTO DEL PROGETTO 7 MARZO ’91. LA MIGRAZIONE ALBANESE AD ASTI: UN ESEMPIO DI INTEGRAZIONE valido per la formazione insegnanti di ogni ordine e grado

Si affronterà il tema: “Verso una nuova patria. Profughi, refugees e displaced persons nel dopoguerra europeo”

Mercoledì 11 ottobre alle 17 presso il Polo Universitario di Asti, in Piazzale De Andrè, si terrà il primo appuntamento del Il progetto che punta a rivedere la migrazione albanese alla luce di quelle che coinvolgono i migranti di oggi provenienti dall’Africa e dalle zone di guerra e a fare dialogare passato e presente mettendo in relazione nuovi cittadini, nuove generazioni, detenuti e la cittadinanza tutta, in esperienze di convivenza e conoscenza reciproca.
Tutti gli appuntamenti saranno validi per la formazione degli insegnanti di ogni ordine e grado. L’attestato di partecipazione sarà rilasciato al termine di ogni incontro.
Un percorso costituito da attività diverse e complementari, ideate dalla Fondazione Giovanni Goria con la collaborazione della Fondazione Vera Nocentini di Torino, Il Centro di Cultura Albanese di Torino, il Piam (Progetto Integrazione Accoglienza Migranti), Libera e il Consorzio Co.al.a.
Il progetto, patrocinato dalla Prefettura di Asti e che vede anche la collaborazione del Ministero della Giustizia, è risultato tra i 10 vincitori (in tutto il Piemonte) della call “Polo del ‘900: Bando per il Piemonte” sostenuta dalla Compagnia di San Paolo per diffondere il modello di valorizzazione culturale del Polo del ‘900. (centro culturale torinese in cui convergono 19 enti partner, uniti dal comune impegno nella ricerca, nella salvaguardia e nella rilettura attualizzata delle tematiche che hanno caratterizzato il XX secolo).
Tutti i dettagli dell’incontro e del percorso, sono contenuti nel pdf allegato.
Per qualsiasi ulteriore informazione:
FONDAZIONE GIOVANNI GORIA

 

LOCANDINA 11 OTTOBRE